RIO 2016
Leave a comment

Pioggia di medaglie, l’Italia vola all’11° posto

Lo avevamo scritto ieri che la settima giornata dei Giochi Paralimpici avrebbe riservato molte sorprese ma un record di medaglie come quelle conquistate ieri, 14 settembre, dai nostri Azzurri davvero era oltre ogni previsione.

Iniziamo dal principio e ripercorriamo le grandi vittorie che ieri hanno fatto volare l’Italia all’11° posto nel medagliere paralimpico.

Il primo oro lo conquista l’attesissimo Alex Zanardi nel ciclismo su strada, Time Trial classe H5 e la gioia e l’euforia esplodono in commozione. #Zanardi in breve diventa Trending Topic su Twitter, lui è un simbolo dello sport paralimpico e il suo oro suggella un sogno. La medaglia, Alex, la dedica a Gianmarco Tamberi (atleta italiano specializzato nel salto in alto che per una lesione al legamento della caviglia sinistra non ha potuto partecipare alle Olimpiadi di Rio 2016, ndr) che “è stato molto sfortunato, a lui un bacio, che è giovane e alla prossima Olimpiade avrà il tifo di tutti”. Bravo Alex, ci hai emozionato tanto!

Leggi anche...  Equazioni della bellezza

Ma nemmeno il tempo di finire di festeggiare e dal ciclismo su strada arriva una pioggia di medaglie: bronzo per Giancarlo Masini nel Time Trial C1 e podio più alto per Luca Mazzone nel Time Trial H2 e Vittorio Podestà nel Time Trial H3.

E importante medaglia, un bronzo, la conquista anche la nostra Francesca Porcellato nel Time Trial H5. Brava “Rossa Volante”!

Dal ciclismo le telecamere di RaiSport passano veloci sul campo di atletica dove si sta disputando l’attesissima finale del getto del peso. In campo la grande Assunta Legnante che con forza e determinazione, e nonostante il dolore alla schiena che la attanaglia, si porta a casa la meritatissima medaglia d’oro con un ultimo lancio da 15.74 m.

L’altro atteso debutto della settima giornata di Giochi era quello di Beatrice Vio, detta Bebe, che in una serie di turni preliminari ha sbaragliato tutte le avversarie arrivando in finale, ieri sera, contro la cinese Zhou. L’incontro è stato al cardiopalma, emozione e tensione alle stelle, ma stoccata dopo stoccata con un fantastico 15-7 Bebe ha conquistato la medaglia d’oro in quelle che per lei sono le prime Paralimpiadi. #BebeVio subito in Trending Topic, lacrime, urla e commozione di questa giovane e straordinaria atleta e di tutti noi che eravamo incollati davanti alla TV a gioire e piangere insieme a lei.

Leggi anche...  Eccomi, sono Martina

Sembrava finita, questa incredibile giornata, ma la nottata ha riservato ancora un’ultima sorpresa: Federico Morlacchi, il Delfino da record, ha conquistato l’argento nei 100 rana. 

E le medaglie, vinte dai nostri Azzurri nella sola giornata del 14 settembre, arrivano così a quota 8.

In programma oggi altre importanti finali, tra cui canoa sprint con la giovanissima Veronica Yoko Plebani, in programma alle 14.52.

Forza Azzurri!

 

Credits Photo Cover: OIS

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *