RIO 2016
Leave a comment

Una fiamma sempre accesa

Un fuoco che dovrà rimanere accesso per tutta la loro durata senza spegnersi, le cui origini risalgono agli antichi Greci, che consideravano questo elemento sacro e proprio per la sua sacralità lo usavano per onorare gli dei o a scopi cerimoniali. Dai giochi greci, la fiamma olimpica fa il suo ritorno nell’edizione di Amsterdam nel 1928, rito che poi prosegue nel corso delle varie edizioni, in cui si sono susseguite diverse torce olimpiche, personalizzate secondo il Paese ospitante, coinvolgendo anche importanti nomi del design internazionale.
Un’altra icona fondamentale dei Giochi Olimpici è quella del portabandiera, l’atleta scelto da ciascuna nazione per rappresentare la propria delegazione durante la parata d’inaugurazione, affidandogli il compito di condurre la bandiera del Paese.

Leggi anche...  Il mio messaggio? Provarci sempre

Portabandiera per l’Italia a Rio 2016, saranno la campionessa di nuoto Federica Pellegrini per le Olimpiadi e la sprinter Martina Caironi per le Paralimpiadi: a condurre il tricolore, due donne simbolo di passione e tenacia.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *